25 | 06 | 2017

Privacy

"Codice in materia di protezione dei dati personali"

 

Il decreto legislativo 196/2003, "codice in materia di protezione di dati personali", propone un quadro sinottico operativo sulla gestione dei dati in Italia. Il documento esplicita, ulteriormente, quali siano gli adempimenti a carico di chi gestisce e tratta dati, soprattutto per quanto concerne quelli personali sensibili e giudiziali. L'introduzione delle nuove indicazioni normative implica un conseguente adeguamento dell'organizzazione aziendale, implicando la creazione di supporti materiali (hardware) e immateriali (software, procedure, formazione ecc.) che, purtroppo, non sono esenti da costi. D'altro canto il mancato adeguamento significa incorrere in alcune sanzioni, sia di carattere amministrativo sia penale. Uno tra gli aspetti di maggiore interesse nella gestione e nel trattamento dei dati personali, sensibili e giudiziari riguarda quindi le misure minime di sicurezza, e gli adeguamenti della struttura aziendale.